Rapporto sulle competenze

Cos'è:

Nell'ambito del progetto IMO (Industria Meccanica a sostegno dell'Occupabilità), Federmeccanica ha condotto un'indagine qualitativa sulle competenze e i relativi profili professionali più richiesti dalle imprese, con riferimento ai giovani diplomati dell'istruzione tecnica. I risultati di questa indagine sono stati raccolti all'interno del "Rapporto 2014 sulla domanda di competenze delle imprese".

Gli indirizzi di riferimento per la ricerca sono stati quelli "meccanico", informatico-ICT", "elettronico-elettrotecnico" e "amministrativo".

L'indagine ha rilevato sia le competenze tecniche, sia quelle comuni, che fanno riferimento ad attitudini generali spendibili in una pluralità di contesti.
Queste ultime sono risultate essere notevolmente importanti per le imprese intervistate, in quanto il loro possesso è una conditio sine qua non per l'inserimento e la vita aziendale.

Finalità:

L'indagine vuole analizzare le competenze che caratterizzano i profili professionali maggiormente rilevanti per le imprese, mostrando così come il cambiamento nella richiesta di professionalità sia costante nel tempo e influisca sulle strategie aziendali e sui comportamenti organizzativi.

In questo modo la ricerca può risultare utile per gli istituti scolastici, in particolare per i tecnici, per comprendere i fabbisogni delle imprese e modellare, quindi, i percorsi formativi al fine di migliorare la transizione scuola-lavoro dei diplomati tecnici.
L'indagine, inoltre, può essere d'aiuto anche per il sistema produttivo, che ha la possibilità di avere una visione macro sull'evoluzione della professionalità dei lavoratori del settore.

I numeri dell'esperienza:

Alla rilevazione 2014 hanno aderito 563 imprese (prevalentemente Pmi del settore meccanico), le quali hanno fornito riscontri su 900 profili aziendali.

Torna in alto